Il Castello di Valeggio, rocca medievale nel cuore della Lomellina

Il Castello di Valeggio è una delle costruzioni più affascinanti della Lomellina.

A mezz’ora d’auto da Pavia, lungo la ‘via delle Gallie’, la rocca ebbe fin dall’inizio una funzione difensiva. Le sue prime testimonianze risalgono al 1200.

Le antiche stalle potrebbero risalire al 1400, quando la struttura originale subì un primo allargamento. L’attuale cortile interno, era un tempo l’antico cortile esterno della rocca, e sono ancora ben evidenti i segni del primo ponte levatoio e del primo ingresso. 

Il Castello di Valeggio si è evoluto nel tempo, perdendo l’aspetto bellicoso, diventando anche deposito alimentare per Milano e Pavia, ma nel corso degli anni, venne sempre mantenuto un fossato difensivo che lo circondava.

La forma subì delle importanti modifiche. La struttura passò dalla forma originaria a base quadrata, all’attuale a forma trapezoidale. Nel rinascimento si arricchì delle due torri frontali e fu proprio in quel periodo che ospitò per lungo tempo Pico della Mirandola, prima di recarsi a Roma ad esporre le sue tesi.

Nelle cantine sono ancora ben visibili gli antichi forni, utilizzati per i banchetti. E’ possibile recarsi in cima alla torre, dove ci sono ancora i boccaporti utilizzati per far colare l’olio caldo addosso al nemico, in caso di assedio.

Negli anni il Castello è stato vittima di predoni e sono state rubate le immagini e gli stemmi di marmo originari. 

Il Castello di Valeggio è oggetto di studi anche dell’Università di Pavia per capire se ci possa essere anche lo zampino di Leonardo da Vinci.

LA LEGGENDA

Si dice che nel Castello era presente una botola destinata alle cortigiane che ripudiavano il padrone.

Oggi, nelle scuderie ben ristrutturate del Castello di Valeggio, si organizzano matrimoni, mostre ed eventi istituzionali, per finanziarne la completa ristrutturazione.

Per visite e prenotazioni: +39 03821851853 o +39 02303126195. Email: castellodivaleggio@gmail.com.

Tra castelli e risaie: cosa vedere in Lomellina