Cecima e San Ponzo Semola, borghi di pietra dell’Oltrepò Pavese

Sulla strada che da Pavia porta a Varzi, superato Godiasco, sulla destra incontriamo Cecima e San Ponzo Semola, due affascinanti borghi medievali che meritano di essere visitati.

Cecima

L’antico borgo medievale di Cecima (227 abitanti) è caratterizzato da vicoletti e piccole rustici costruiti solo con pietre del luogo, ciottoli dello Staffora.

La macchina può essere lasciata a inizio paese, poi si procede ad esplorare le viuzze con muri a vista che portano fino alla piazza panoramica del paese da dove è possibile fare belle foto sulla Valle Staffora, fino al Monte Penice.

Da segnalare l’antica chiesetta dei Santissimi Martino e Lazzaro, inserita nell’elenco dei Monumenti Nazionali dal 1913, con preziose decorazioni in cotto sulla facciata.

San Ponzo Semola

A un paio di chilometri da Cecima incontriamo un altro borgo in pietra da non perdere, San Ponzo Semola.

E’ possibile lasciare la macchina nella piazzetta principale dominata dalla antica pieve, databile intorno l’anno 1000. Da qui si possono seguire anche le indicazioni per raggiungere le grotte di san Ponzo.

Non è una passeggiata impegnativa nonostante sia abbastanza in salita. Dopo circa trenta minuti di sentiero attraverso boschi di castagni secolari si raggiunge la grotta, con la sua “cappelletta” incastonata sotto alla roccia. Per accedere alla seconda grotta il percorso è più impegnativo.

Consigliamo di portarsi un panino con il prelibato salame di Varzi da gustarsi presso l’area pic-nic.

Per gli appassionati di trekking più esperti, segnaliamo che da qui inizia possono procedere per un altro percorso che passa per Guardamonte e Cà del Monte (10Km circa).

San Ponzo Semola

Ti potrebbe interessare anche: