Champoluc, 4 passeggiate facili per l’estate

Champoluc è un grazioso paese della Val d’Ayas, ai piedi del Monte Rosa, raggiungibile in 2h 30′ d’auto da Pavia.

Meta di villeggiatura esclusiva nei mesi invernali, grazie ai 180 chilometri di pista da sci, e meta estiva rinomata per i paesaggi naturali che la contraddistinguono. Tanti itinerari e percorsi permettono di scoprire tutte le bellezze del posto.

Non essendo esperti camminatori, vi parliamo di percorsi e sentieri a Champoluc semplici ed accessibili a tutti, anche a famiglie con bambini.

Da Champoluc a Saint Jacques – Plan de Villy

Plan de Villy è in assoluto il percorso più facile da fare in estate a Champoluc, 10 chilometri circa tutti in piano.

Si può tranquillamente lasciare la macchina nel parcheggio di fronte alla telecabina che porta al Crest. Si passa di fianco al MonterosaSPA, le terme di Champoluc, e inizia un percorso in un’area verde di 8000 mq con Abeti rossi, Larici, immersi in un sottobosco costituito da Ginepro, Erica, Berberis e Mirtillo. Su tutto il percorso si possono ammirare diverse creazioni artistiche in legno, realizzate durante ‘Ayas Artysanat’, la manifestazione sull’artigianato tipico valdostano.

L’area è attrezzata, si incontrano tavoloni in legno e aree picnic con Barbecue. Nel caso non foste organizzati, potete comprare panini e bibite al chiosco Lo Sayoc che si trova all’ingresso del parco. Si procede fino a Saint Jacques dove subito si incontra un ponticello per superare il torrente e fare ritorno dall’altra parte del fiume.

Ru Courtaud

Consigliamo di lasciare la macchina al parcheggio di Barmasc, in prossimità dell’Agriturismo Goil. Da qui si sale per una strada abbastanza ripida, ma breve, fino a raggiungere l’affascinante Ru Courtaud.

Capolavoro di ingegneria, la Ru Courtaud fu costruita per mano di contadini della zona che avevano la necessità di trasportare l’acqua dal ghiacciaio per irrigare zone agricole. Il canale percorre circa 25 chilometri e collega il ghiacciaio del Ventina, che scende dal Monte Rosa (2.150 metri) con Col de Joux, più a valle (1.640 metri). I lavori iniziarono a fine 1300 e proseguirono per circa quarant’anni, quando finalmente l’opera vide la luce e divento fondamentale per per lo sviluppo agricolo della zona di Saint-Vincent.

Abbiamo iniziato il percorso dall’Agriturismo Alpe Corneuil (ci sono i bagni!) per procedere in direzione del Tchavana, un altro Agriturismo che produce formaggio. Poco prima si trova anche uno stand che fornisce piatti valdostani take away da mangiare seduti sul prato o a uno dei tavoloni in legno.

Circa 5 chilometri di bella camminata all’ombra, lungo un tratto di percorso facile, bello da fare in estate a Champoluc, fiancheggiato dal ‘torrente’ del Ru Courtaud.

Lago delle Rane

Percorso un po’ più difficile dei precedenti, ma noi, per nulla esperti di passeggiate, ce l’abbiamo fatta..con un po’ di fiatone!

Si parte dall’arrivo della telecabina del Crest, si gira intorno alla costruzione e si prende la sterrata che sale a sinistra.
Il primo tratto è abbastanza ripido, si collega poi ad una pista da sci e dopo una camminata di circa un chilometro e mezzo di raggiunge uno specchio d’acqua chiamato Lago delle Rane. La vista sul Monte Rosa e sul Cervino è spettacolare.

I più intraprendenti possono continuare il percorso (sempre abbastanza ripido) per un altro chilometro circa e raggiungere il Rifugio Belvedere. Da qui in 10 minuti si raggiunge anche il Lago Saler e poi il bellissimo lago Contenery dalle acque verdi.

Cascate di Mascognaz

Bella passeggiata che parte direttamente dal centro di Champoluc, precisamente da dietro gli Uffici del Turismo in Route Varasc.

Una volta arrivati al ponte in legno, ci sono le indicazioni per raggiungere le cascate, vi consigliamo di prendere il sentiero sulla sinistra nel sottobosco, perché la vista è migliore. In mezz’ora di camminata dal paese si raggiungono le Cascate di Mascognaz.

Una facile passeggiata facile, anche con bambini al seguito, solo un po’ in salita

Ti potrebbe interessare anche: