Le ciliegie di Bagnaria, una dolce prelibatezza da gustare in Oltrepò Pavese

Quest’anno purtroppo nel mese di giugno, la nota sagra della ciliegie di Bagnaria in Oltrepo Pavese, non si svolgerà come di consueto a causa dell’emergenza coronavirus.

L’assenza della sagra non ci impedisce di poter apprezzare sulle nostre tavole questo frutto che rappresenta un’eccellenza per questa zona della Valle Staffora e che è conosciuto anche oltre i confini provinciali per la sua prelibatezza.

Il territorio del paese di Bagnaria  è da molti anni noto per la varietà e la qualità delle ciliegie. Per questo motivo il Comune di Bagnaria fa anche parte dell’Associazione Nazionale Città delle Ciliegie di cui fanno parte 36 comuni dislocati su tutto il territorio italiano per una produzione complessiva che raggiunge circa il 75% di quella nazionale.

Presso il Mercato Coperto Comunale del paese, direttamente dal produttore al consumatore, si possono trovare le Ciliegie fresche prodotte in loco come il Durone tradizionale, il Durone di Vignola, la Bigarreau e il Napoleon.

Oggi a Bagnaria non si producono solo ciliegie ma anche susine, pesche, albicocche e pere, che si trovano nel periodo di raccolta al mercato del paese.

Per chi avrà l’occasione il prossimo anno di frequentare la sagra della Ciliegia, ci sarà anche la possibilità di degustare un’autentica specialità del paese il Risotto con le ciliegie.

Ti potrebbe interessare anche: