Fontana di Annibale a Casteggio, dove si fermarono a bere i suoi elefanti

Pochi la conoscono, ma a Casteggio si trova una fontana alquanto singolare.

Leggenda vuole che, nel 218 a.c. durante la seconda guerra punica, il generale Annibale si sia fermato a questa fonte e abbia fatto abbeverare cavalli ed elefanti del suo esercito. Annibale attraversò l’Oltrepò Pavese per la grande battaglia del Trebbia e si fermò proprio a Casteggio (Clastidium) alla ricerca di viveri per il suo esercito.

La fonte era già utilizzata dagli abitanti del luogo ben prima della venuta di Annibale in Italia, ma il suo rivestimento in muratura risale all’epoca medioevale. La struttura ha subito un restauro nel 1857 e più di recente gli antichi mattoni sono stati sostituiti da mattoni moderni ed è stata aggiunta una grata.

Da tempo luogo di ritrovo di molti giovani del posto, c’è anche una panchina dove potersi sedere.

Come raggiungere la Fontana di Annibale

La fontana di Annibale si trova in una zona periferica di Casteggio ed è poco segnalata. Per raggiungerla percorrere la via Emilia in direzione Fumo (ex postumia), si trova in una traversa sulla destra appena fuori Casteggio.

Ti potrebbe interessare anche: