Itinerari a piedi in Oltrepo Pavese: il Sentiero delle Fontane

Il Sentiero delle Fontane, in alta Val Nizza, è il posto giusto per trascorrere una giornata immersi nella natura dell’Oltrepo Pavese.
Tutta la zona collinare, a sinistra del torrente Nizza, è ricca di sorgenti d’acqua naturali. L’attività di queste sorgenti è perenne e ne contiamo 6 tutte da scoprire durante la camminata.

Un percorso di circa 7 chilometri, un po’ in salita e metà in discesa, con un dislivello di 200 metri. Si va alla scoperta dei borghi di Poggio Ferrato e Casarasco, con le classiche case in sasso e attraversa zone di bosco incontaminato dove è possibile ammirare splendidi panorami su Alpi ed Appennini. La vegetazione è quella tipica delle zone collinari dell’Oltrepo Pavese.

Si parte dalla Cappella votiva in via della Vigna a Poggio Ferrato e si scende fino ad attraversare il torrente Colarello. A questo punto è d’obbligo una sosta alla fontana.

Si prosegue sulla strada asfaltata fino all’oratorio di San Rocco, con una sosta intermedia a Casarasco, antica rocca dei primi Malaspina.

Quando si riparte si sale alla frazione Monte, appartenente all’abazia di S. Alberto di Butrio. Poco prima del centro abitato si incontra la sorgente Boiolo e, con una breve deviazione, si arriva alla sorgente Fontanino.

Si riparte da Monte sull’Anello del Re. Superata la fontana dei Fracion si arriva nel Castanetum, area boschiva con querce e castagni, che si estende da Pizzocorno e Oramala. Un’indicazione fa salire alla sorgente della Croesa, per poi raggiungere la sorgente di Calasco, la più attiva di tutta la valle.

L’itineario del Sentiero delle Fontane termina alle vasche della fontana di Moglie, appena sotto il borgo di Poggio Ferrato.

Se si è un po’ fortunati, lungo il percorso, si potranno anche ammirare i caprioli e daini intenti a brucare nei prati.