Pavia Festa del Ticino 2020, gara di barcè in memoria vittime

Purtroppo la Festa del Ticino di Pavia, come la ricordiamo tutti, quest’anno si farà. La decisione è stata presa in conseguenza della situazione di emergenza sanitaria a causa del CovidNiente bancarelle e niente fuochi d’artificio: troppo alto il rischio di assembramenti.

Del resto lo scorso anno migliaia di persone hanno affollato il Lungoticino e le vie di Pavia durante la Festa del Ticino e non si poteva correre questo rischio. Saranno organizzati due eventi, con l’obbligo ovviamente di indossare la mascherina. 

Gara di barcè

Per celebrare il fiume e le vittime del Coronavirus, sabato 12 settembre 2020, si terrà una regata di barcè in notturna (ore 21.15 circa). 

Le imbarcazioni partiranno dal barcone del Club Vogatori (all’altezza dell’imbarcadero) e confluiranno verso il Ponte Coperto dove,  sotto l’arcata centrale, verrà deposta una corona in memoria di chi ci ha lasciato.

Le quattro associazioni che parteciperanno alla regata sono: il Club Vogatori Pavesi, la Battellieri Colombo, “Mei Stò in Burgh” e la Canottieri Ticino. In totale saranno 20 i barcè (a 2 o 4 vogatori) che sfileranno sul fiume dal Club Vogatori al Ponte Coperto.

Quella dei barcè in notturna è tra l’altro una vecchia tradizione che trae origine dalla festa che ancora oggi viene celebrata in Borgo l’8 settembre.

Concerto al Castello

La sera di domenica 13 settembre, alle 21.00, nel cortile del Castello Visconteo, si terrà un concerto di musica antica (in collaborazione con il Collegio Ghislieri) sempre in memoria delle vittime del Covid-19: chi non potrà essere presente (i posti sono limitati), avrà comunque l’opportunità di seguirlo in diretta streaming.

Durante la giornata del 12 settembre per le vie del centro ai negozianti verrà data la possibilità di organizzare ‘lo sbaracco’ e di esporre anche all’esterno del negozio la propria merce.

Ti potrebbe interessare anche: