Pavia, quattro anni di accoglienza a Casa Mirabello: ospitate 188 famiglie

La Casa Mirabello dell’associazione AGAL – Associazione Genitori e Amici del Bambino Leucemico – offre ospitalità gratuita ai bambini colpiti da malattie oncoematologiche.

Attiva dal 2104, sono 188 le famiglie, per un totale di 343 persone, accolte in quattro anni a Casa Mirabello.

E’ destinata a coloro i quali devono sottoporsi a cure e trattamenti presso la Clinica Oncoematologica del Policlinico San Matteo di Pavia. Sono molti i pazienti che arrivano da lontano con le loro famiglie e non possono permettersi una soluzione abitativa per i lunghi periodi di degenza.

“Le esigenze dei bambini malati e delle loro famiglie sono ciò che più ci sta a cuore – afferma Clara Baggi, presidente di AGAL – Crediamo molto in particolare nell’importanza dell’ospitalità nel processo di cura. Spesso i bambini colpiti da patologie oncologiche hanno necessità di spostarsi per ricevere i trattamenti adeguati, ma molte famiglie non possono permettersi viaggi e lunghi periodi lontano da casa e dal lavoro. Per questo abbiamo aperto Casa Mirabello. Qui ci prendiamo cura di questi bambini e dei loro cari, cercando di sgravarli il più possibile da qualsiasi preoccupazione pratica. Vogliamo infatti che le famiglie possano concentrarsi esclusivamente sul bambino e la sua malattia: al resto pensiamo noi”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *