Raid Pavia-Venezia: i motori tornano a rombare sul Ticino

Sabato 1 e domenica 2 giugno 2019 si potrà rivivere lungo il Ticino l’atmosfera del raid Pavia-Venezia grazie alla gara esibizione per motoscafi d’epoca organizzata dall’Associazione Motonautica di Pavia.

La storia

Il raid Pavia-Venezia nacque nel 1929 dalla volontà dell’ingegner Vincenzo Balsamo. Con i suoi 400km il Raid era la gara in acque interne più lunga d’Europa. Dal 1934 fu organizzata dall’Associazione Motonautica Pavia.

La gara per anni è stato un biglietto da visita della città di Pavia: una storia fatta di di ben 68 edizioni in 85 anni, con 13 anni di interruzione durante il periodo bellico e 3 sospensioni, fino alla sua ultima edizione che venne disputata nel 2011.

La gara partiva da Pavia sul Ticino e dopo 9 km arrivava al Ponte della Becca sul Po. Dopo quasi 100km c’era Isola Serafini dove i tempi venivano azzerati e i piloti dovevano passare la conca. A circa 65km si faceva rifornimento a Boretto Po ed ancora i tempi venivano azzerati. Da li in poi nessuna sosta fino all’arrivo per un totale di circa 400km.

Nelle ultime edizioni disputate il vincitore impiegava meno di 2 ore alla velocità media di oltre 200km/h.

L’esibizione

In attesa del giorno in cui si tornerà a gareggiare su questo storico percorso per gli amanti delle motonautica, l’Associazione Motonautica Pavia ha organizzato per questo week-end (1-2 giugno) una manifestazione rievocativa su un circuito nel tratto centrale della città di Pavia, tra lo storico Ponte Coperto e il vecchio Idroscalo.

Si potranno ammirare splendidi motoscafi d’epoca. In concomitanza anche una manifestazione interregionale giovanile per ragazzi e un esibizione di moto d’acqua.

Il programma

  • Sabato 1 giugno 2019 – dalle 14.00 alle 18.30
  • Domenica 2 giugno 2019 – dalle 9.00 alle 18.30