Risotto al tartufo dell’Oltrepo Pavese

Da novembre a febbraio, la terra umida dell’Oltrepo Pavese regala i frutti più pregiati e ricercati: i tartufi.
Questo prezioso fungo, va ad aggiungersi si aggiunge al salame e al vino, come prodotti tipici della gastronomia locale.

Ci sono anche Fiere in Oltrepo che rendono omaggio al tartufo. La fiera di Casteggio è quella più importante, ci sono varie sagre, quella di Menconico è presente da diversi anni ed è collocata in uno scenario splendido.

Uno dei modi migliori per gustarlo è grattugiato su un buon risotto.

La ricetta del risotto al tartufo

(Per 4 persone)

  • 300g Riso Carnaroli – Azienda Agricola RAMAIOLI
  • cipolla
  • 1/2 bicchiere di vino bianco secco
  • Brodo di carne
  • Parmigiano Reggiano
  • Burro
  • Olio Extra Vergine

In un tegame aggiungete il burro e la cipolla tritata finemente e fate rosolare. A parte mettete il brodo di carne a bollire.

Una volta che la cipolla si sarà ammorbidita, unite il riso e fatelo tostare, mescolando con un cucchiaio di legno. Sfumate con il vino e fate evaporare.
Aggiungete il brodo, poco alla volta, regolate di sale e, a fine cottura, mantecate con il burro e il grana.
A fine cottura impiattate e grattugiate su ciascun piatto delle scaglie di tartufo, utilizzando l’apposito taglia tartufo

Aggiustate di pepe e servite il risotto al tartufo ben caldo.

Ti potrebbe interessare anche:



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *