Inaugurato a Pavia il primo simulatore sismico d’Europa

Inaugurato a Pavia il primo simulatore sismico multiassiale in Europa.

Gli eventi sismici che hanno colpito il nostro territorio nazionale negli ultimi anni, ci hanno insegnato che il primo elemento da considerare è la prevenzione.
Proprio a Pavia è nato un nuovo simulatore sismico che permetterà di ridurre i rischi.

La Fondazione Eucentre di Pavia, ha inaugurato 6D LAB, un nuovo simulatore che è in grado di riprodurre qualsiasi evento sismico reale sino ad oggi registrato.
Durante la Cerimonia di Inaugurazione, è stato possibile riprodurre, con la stessa magnitudo e la stessa dinamica, il terremoto verificatosi a Taiwan nel 1999, in un ambiente completo di arredi posto su una tavola vibrante.

Fonte Facebook 7aese

Il nuovo simulatore assiale è stato messo a punto per capire quanto siano fragili gli elementi non strutturali di un edificio.
Realizzato dopo due anni di progettazione e oltre 2 milioni di euro investiti, questo innovativo impianto in grado di provocare oscillazioni bidirezionali, sia in verticale che in orizzontale.

In questo modo si possono valutare i danni non strutturali provocati da un terremoto.

Durante un sisma infatti gli edifici possono riportare danni strutturali agli elementi portanti (pilastri, travi) e/o danni non strutturali agli elementi che non ne determinano l’instabilità (camini, cornicioni, tramezzi).

L’8 settembre 2017, costruttori di tutta Europa, si sono riuniti a Pavia, desiderosi di trovare tecniche di costruzione dalle performance sismiche sempre migliori.

Come dice Riccardo Pietrabissa, Presidente della Fondazione:

I terremoti non si possono prevedere, le conseguenze sì.

Salva

Salva