Sofia Loren, il suo amore per il Ticino e la villa a Zerbolò

Il Fiume Ticino e Pavia hanno da sempre ispirato moltissimi film. Uno fra tuttiI Girasoli di Vittorio De Sica ed interpretato da Sofia Loren e Marcello Mastroianni.

Il film infatti fu girato sulle sponde del grande fiume. Nella pellicola sono ben riconoscibili la piazza principale di Bereguardo e il ponte di barche, nella scena del bombardamento aereo. I due protagonisti del film, la Loren e Marcello si sposano invece nella chiesa di San Giorgio Martire a Fallavecchia (frazione di Morimondo). Per la sua interpretazione, la Loren vinse  il  prestigioso David di Donatello come migliore attrice

Fu questa l’occasione in cui Sofia Loren venne e contatto con il Fiume Ticino e se ne innamorò.

Ponti e la Loren si sposarono nel 1957 in Messico: un matrimonio, tra il produttore e l’attrice di 22 anni più giovane, che creò un piccolo scandalo a causa del precedente matrimonio di Ponti. Le nozze furono replicate in Italia  dieci anni dopo, il 9 aprile del 1966.

Erano i primi anni ’70, quando la bellissima attrice comprò, insieme al marito Carlo Ponti, una villa lungo il Ticino, la ‘Tenuta Occhio‘ alla frazione Parasacco di Zerbolò. La villa si trova a pochi passi dal Ponte delle Barche, facilmente raggiungibile a piedi.

 Complici le origini magentine del marito, i paesaggi rilassanti e le risaie, Sofia Loren trascorse alcuni periodi delle sue vacanze in questa zona della Lomellina, in provincia di Pavia.