Visita al borgo fortificato di Monte Pico insieme al FAI Oltrepò Pavese

Tra le colline di Fortunago, in località Sant’Eusebio, si nascondono i resti di un borgo medievale fortificato.

Domenica 22 maggio 2022, la Delegazione FAI Oltrepò propone una visita guidata al sito archeologico di Monte Pico, località nominata dalle fonti a partire dalla fine del X secolo. Di intesa con la Soprintendenza per i Beni Archeologici della Lombardia, gli scavi sono stati condotti a partire dal 2011, grazie al mecenatismo di Luciano Tamini, proprietario dell’area collinare.

Il team di archeologi dell’Università Cattolica di Milano, guidato da Silvia Lusuardi Siena, docente di archeologia medievale, ha portato alla luce tracce di due cinte murarie e di una porta-torre databile tra il XII e il XIII secolo. All’interno dell’area sono emerse anche strutture di un abitato di epoca successiva, tra cui una monumentale cisterna in laterizi, poi trasformata in ghiacciaia. Queste scoperte testimoniano le fasi più recenti di vita sul monte, ma il sito conserva tracce di una lunga frequentazione, a partire dall’epoca preistorica, ancora da svelare.

La visita archeologica sarà condotta dalla prof.ssa Silvia Lusuardi e dai suoi collaboratori dell’Università Cattolica, mentre Giuliano Cereghini, storico locale, illustrerà ai visitatori la figura di Luciano Tamini e le storie e le leggende legate al territorio. Infine, un richiamo all’arte contemporanea con lo scultore Antonio De Paoli che presenterà una sua opera realizzata appositamente per Monte Pico.

QUANDO | DOVE

Domenica 22 maggio, ore 16.30 | Fortunago, fraz. Sant’Eusebio

BIGLIETTI | PRENOTAZIONI

Il contributo richiesto è a partire da 10 euro per gli iscritti FAI, 13 euro per i non iscritti.

Per info: oltrepopavese@delegazionefai.fondoambiente.it‎

Prenotazioni al LINK

Ti potrebbe interessare anche: