Il Trappers di Samperone, la trattoria di casa dove mangiare bene

Per oltre 20 anni, il Trappers di Torre d’Isola è stato punto di ritrovo per tanti giovani pavesi.

Un luogo sicuro dove trovare amici, bersi qualcosa insieme e trascorrere la serata. L’atmosfera gioiosa di quel cortile, rispecchiava l’identità del locale dove sono nati tanti amori e amicizie.

Oggi, Carlo il proprietario, ha trasferito il Trappers a Samperone, località nei pressi di Certosa, a pochi chilometri da Pavia. Idea nuova, trattoria curata e solita atmosfera “tra amici”, la classica trattoria di paese, dove si possono trovare piatti della cucina lombarda o fare un aperitivo nel giardino esterno durante le giornate di sole.

I nostalgici del vecchio Trappers riconosceranno sicuramente alcuni elementi del locale di Torre d’Isola, fra cui l’insegna, la scritta luminosa “Trappers Bar” posta un tempo dietro il bancone e il mitico Cuba Libre accompagnato dal lancio dei dadi.

Il menu prevede i classici antipasti di salumi o formaggi, varie scelte di primi fra cui sempre un risotto della casa.. Noi abbiamo provato risotto salsiccia e funghi (ottimo)  e un piatto di ‘pisarei’ (divini). Diverse le scelte dei secondi fra cui un delicato e raffinato tortino di cavolo rosso con crema al taleggio. A pranzo il menu è fisso a 12 euro.

Il Trappers di Samperone è ancora il posto giusto per trascorrere una serata semplice e fare due chiacchiere davanti a del buon cibo. Carlo, da vero oste ospitale e simpatico, si è seduto con noi a ricordare i tempi passati e a bere a bicchiere di buon vino. La conferma della passione con la quale i titolari gestiscono il locale.

(Foto Fonte Facebook)

Ti potrebbe interessare anche: