Gli ‘Sfarsò’ di Carnevale: ricetta tipica pavese

C’è chi non vede l’ora di sfoggiare la maschera nuova, chi invece pensa solo agli Sfarsò di Carnevale, le frittelle tipiche di questo periodo.
Prendono nomi diversi a secondo delle zone geografiche: frittole, castagnole, tortelli di Carnevale.
Per noi esistono solo gli sfarsò e si mangiano solo la domenica di Carnevale, poi basta per un anno!

Quand’è Carnevale

A questa domanda non sempre sappiamo dare una risposta precisa.

Ogni anno la data cambia e non sempre sappiamo mai la regolaUna volta per tutte: il Carnevale è collegato alla Pasqua. Quest’ultima cade sempre la prima domenica di Primavera. Dalla domenica di Pasqua si contano a ritroso 6 settimane di cui 5 di Quaresima e da lì una settimana prima si ottiene la data di inizio del Carnevale.

Nel 2020 sarà domenica 23 febbraio 2020.

Ecco la ricetta originale degli Sfarsò di Carnevale:

Ingredienti:

  • 300gr. di farina
  • 6 cucchiai di zucchero
  • 3 uova
  • 1/2 bicchiere di latte fresco
  • scorza di una arancia grattuggiata
  • un pizzico di sale
  • 1 bustina di lievito
  • 3 cucchiai di olio
  • zucchero a velo
  • uva sultanina

Preparazione
In una terrina sbattete le uova e aggiungete lo zucchero. Incorporate la scorza di arancia, il latte, un pizzico di sale, l’ uvetta che avrete messo in ammollo in acqua e infine la bustina di lievito. Mentre li aggiungete, amalgamate bene tutti gli ingredienti.

A questo punto aggiungete la farina e mescolate il tutto e lasciate riposare mezz’ora.

Mettete l’olio in una pentola capiente, una wok, e scaldate. Una volta che l’olio sarà pronto per friggere, immergete le frittelle con l’aiuto di un cucchiaio.

Girate gli sfarso di Carnevale e una volta dorati scolateli su della carta assorbente.

Mia mamma aggiunge all’impasto anche una mela tagliata a dadini!

Ti potrebbe interessare anche: