Gli Hyperblast e “Scarnebia” la canzone metal in dialetto pavese

Gli Hyperblast sono un gruppo pavese, nato nel 2015, che suona canzoni Thrash Metal, un genere nato in America agli inizi degli anni ’80, poi diffuso in tutto il mondo.

La band è composta da quattro membri: i cugini Simone e Andrea, Federico e Gianluca, studenti dell’ateneo pavese. Tre quarti della band proviene dalla bassa pavese, un quarto dalla “campagna soprana”.

Il loro legame pavese molto forte li contraddistingue:
“Tra noi il dialetto è ben accetto (salvo poi prenderci in giro sulle varie differenze dialettali) – ci racconta Gianluca – e non manchiamo mai di rimarcare la nostra provenienza quando suoniamo in giro.

Come nasce l’idea di una canzone dal nome “Scarnebia”

Da qui nasce l’idea di scrivere un pezzo in dialetto che parlasse della città di Pavia e delle sue tradizioni.
Nasce così “Scarnebia”, un termine che ha un significato intimamente pavese, che vuole dipingere con poche, semplici parole un elemento tipico e immancabile del territorio pavese. La canzone rispecchia i canoni del genere Metal, ma è tutta rigorosamente in dialetto pavese.

Il testo racconta di una conversazione tra due pavesi, che, indecisi sul da farsi, discutono di fronte alla densa “scarnebia” che è scesa. Quanti pavesi si saranno trovati almeno una volta in questa situazione e il ricordo va indietro nel tempo quando il periodo autunnale/invernale trascorreva immerso nella nebbiolina umida.

Il brano si conclude con una parte ricalcata sul classico coro da stadio ma che, invece di inneggiare a una squadra di calcio, fa riferimento a tre elementi tipici e amati della nostra tradizione: “Rane, Offelle e Sangue di Giuda“.
Per questa specifica sezione l’artista pavese Iucu ha realizzato una bellissima locandina personalizzata.

Ad oggi suonano solo pezzi originali e nel 2017 hanno pubblicato il loro primo disco “Nuclear Pest Control”.