Vai al contenuto

Da Montalto Pavese alla finale di MasterChef 13: Sara Bellinzona fa sognare

Giovedì 22 febbraio 2024 è andata in onda su Sky la semifinale di Masterchef 13, il programma che  dà la caccia a talentuose promesse della cucina. Ospite della prima prova lo chef Mory Sacko, astro nascente della cucina francese. I concorrenti hanno dovuto realizzare un piatto utilizzando gli ingredienti portati dallo chef per preparare un suo piatto speciale, il “Boeuf mafé” unendo un quarto ingrediente italiano assegnato da Niccolò, vincitore della Mistery Box.

Niccolò mette in difficoltà Sara perché le affida il caffè, ingrediente “sgradevole” da abbinare alla carne. Il piatto di Sara risulta essere il peggiore in quanto, ha detta dei giudici, “sa troppo di caffè”. Uno dei primi passi falsi di Sara durante tutto il suo percorso a Masterchef, chef Barbieri è molto severo con lei, ma la ragazza tira fuori le unghie e finalmente “graffia” spiegando le sue ragioni.

Sara perde il Pressure Test ma i giudici le danno una seconda chance con il “grembiule nero”: salterà la prova in esterna e sfiderà gli sconfitti del Pressure Test finale.

Le piante grasse sono i protagonisti del Pressure Test. Il piatto di Sara convince per metà i giudici ma la ragazza si conquista comunque la balconata insieme ad Antonio, Eleonora e Michela. Niccolò eliminato.

Fin dall’inizio la ragazza di Montalto è sempre stata giudicata più per il suo carattere che per la sua abilità nel cucinare; Sara invece sta dando un bell’esempio di come si possa ottenere un traguardo puntando solo sulle proprie capacità. Ha grinta, altrimenti non sarebbe arrivata fino a questo punto, e ha saputo sempre farsi notare senza “sbraitare”. Sara infatti è apprezzata da tutti per la sua dolcezza e correttezza.

Foto Fonte Sky

Ti potrebbe interessare anche: