‘Gli Autogol’: il trio comico che è nato a Pavia sui banchi di scuola

Gli ‘Autogol’ sono un trio pavese composto da Alessandro Iraci, Michele Negroni e Alessandro Trolli.  

Questi tre simpatici ragazzi, su Youtube sono vere e proprie web-star, con milioni di visualizzazioni grazie alle loro parodie e imitazioni sul mondo del calcio.
Un successo che ha mosso i suoi primi passi tra i banchi di scuola e presso Radio Ticino Pavia, come ci hanno raccontato al Caffè dell’Università, in un incontro legato al tema dell’importanza del gioco di squadra. Anche per gli ‘Autogol’ è fondamentale per amalgamare il loro talento individuale.

Alessandro Iraci racconta: “Le prime imitazioni sono state quelle dei professori del Liceo Copernico a Pavia, la passione per la comicità è stata la prima passione che ci ha fatto conoscere. Nel periodo dell’Università abbiamo poi cominciato una trasmissione comico sportiva su Radio Ticino Pavia. Ci trovavamo in un bar di Piazza del Vittoria per scrivere le scenette. Un po’ per gioco, aprimmo un canale Youtube e cominciammo a caricare i primi video, che erano semplicemente registrazioni di puntate della radio. Pian piano poi il canale cominciò a crescere, le visualizzazioni aumentavano”

Michele ha svelato il momento del primo grande passo verso il successo. “Siamo arrivati a Radio 105 grazie al web. Il fratello dell’editore di Radio 105 vide un nostro video e ci chiamò. Da lì è iniziato il nostro percorso professionale in radio (oggi ogni giorno hanno una striscia quotidiana dalle 20 alle 21)”.

Curiosa l’origine del nome gli ‘Autogol‘. Frutto di un’intuizione di un amico: “Lo abbiamo scelto nel 2012 grazie ad un mio compagno di università molto brillante (Giuseppe) – racconta Michele – . Avevamo bisogno di un nome per la locandina di uno spettacolo a cui avremmo preso parte: Giuseppe disse subito ‘Gli Autogol’ e da allora non è cambiato”.

Per il futuro gli Autogol, hanno in cantiere nuovi progetti, forse anche uno spettacolo a teatro: ”E’ fondamentale non fermarsi. Sicuramente il primo obiettivo è quello di crescere sempre, cercando di migliorare giorno dopo giorno. Il desiderio è quello di continuare a raggiungere traguardi importanti”

Non solo risate però ma anche beneficenza. Grazie alla canzone ”Baila como el Papu” (che ha ottenuto 35 milioni di visualizzazioni su Youtube) sono stati raccolti circa 30mila euro a favore dell’Associazione ”Insuperabili”, una scuola calcio formata da ragazzi con disabilità.