Mostre a Pavia: cosa non perdere questo mese in città e dintorni

Le mostre da non perdere questo mese a Pavia e dintorni: 

Kryptòs. Inganno e mimetismo nel mondo animale a Kosmos

Fino al 5 febbraio 2023, Kosmos il Museo di Storia Naturale dell’Università di Pavia ospita la mostra KRYPTÒS, dedicata a mimetismo e inganno in natura con animali presenti dal vivo.
Il programma completo.

 Custode della memoria: il Museo per la Storia dell’Università nel Palazzo Centrale dell’Ateneo

Fino al 28 febbraio 2023, presso il Museo per la Storia (Pavia, Corso Strada Nuova 65), una mostra dedicata alle origini del Museo, al contesto culturale in cui per la prima volta fu progettata la sua costituzione e al lungo percorso che ha portato alla crescita delle collezioni che attualmente custodisce.

Documenti e fotografie storiche faranno immergere i visitatori nell’atmosfera dei primi anni di vita del Museo e saranno parzialmente ricreati alcuni allestimenti legati a esposizioni del passato.

Giorni di apertura al LINK

The Game: Alessandro Baricco al Museo della tecnica elettrica

Fino al 28 febbraio 2023, il Museo della Tecnica Elettrica di via Ferrata accoglie nei suoi prestigiosi spazi THE GAME. Elettricità e rivoluzione digitale.

Una mostra ispirata al libro di Alessandro Baricco, un percorso affascinante ideato con Scuola Holden che racconta gli ultimi 40 anni di evoluzione tecnologica che hanno modificato radicalmente la vita di ognuno di noi.

Orari di apertura: da lunedì a venerdì dalle 14.00 alle 18.00 (ultimo ingresso ore 17.00). Sabato e domenica dalle 10 alle 18 (ultimo ingresso ore 17.00).

Biglietti: La mostra è inclusa nel biglietto di ingresso al Museo. Intero 6 euro, ridotto € 4,00

Mnemosyne – Il teatro della memoria

Fino al 26 marzo 2023, presso la Sala del collezionista del Castello Visconteo, la mostra curata da Paolo Linetti.

Come sarebbe stata la wunderkammer o lo studiolo di un collezionista del XVII secolo se fosse vissuto fino ai giorni nostri, sempre attento a mostrare l’evoluzione del mondo e dei nuovi confini? L’esposizione mira a dare una risposta a questa domanda.

La mostra è anche l’occasione per poter vedere opere d’arte mai esposte provenienti dai depositi dei Musei Civici di Pavia, opere di tassidermia (struzzi, coccodrilli…) dal Museo Kosmos, opere africane dalla Fondazione Frate Sole, altre dall’Orto Botanico di Pavia.

Orari di apertura: Tutti i giorni (escluso il martedì), dalle 10 alle 18

Documenti di pietra: tracce del passato, segni nel presente.

Fino al 4 dicembre 2022, presso lo Spazio per le Arti Contemporanee del Broletto Piazza della Vittoria a Pavia, la mostra fotografica di luoghi, spazi, trasformazioni e restauri del palazzo centrale universitario e del suo isolato .

Circa 300 immagini storiche tratte dal Fondo fotografico dell’Archivio storico universitario, un complesso che documenta e ritrae eventi, personaggi, manifestazioni, monumenti, lapidi, cortili, aule, edifici dell’Ateneo in un periodo compreso tra la fine del XIX secolo sino agli esordi del XXI secolo.

Orari di apertura:

Giovedì – Venerdì ore 16.00 – 19.00
Sabato – Domenica ore 10.00 – 12.00 ore 16.00 – 19.00
Ingresso gratuito

Museo per la Storia dell’Università di Pavia  – APERTURE NEL WEEKEND

Il Museo per la Storia dell’Università di Pavia (Corso Strada Nuova 65, Pavia) sarà aperto ogni sabato e domenica del secondo e quarto weekend del mese, salvo eccezioni specificate in elenco:

  • Ottobre 8-9, 22-23
  • Novembre 12-13, 26-27
  • Dicembre 10-11

Crtl-Alt Museum – MOSTRA PERMANENTE

Nella sede dell’ex cotonificio Ghisio in via Riviera, è stato inaugurato il “Ctrl+Art Museum”, un emozionante viaggio tra passato, presente e futuro dell’informatica. Una mostra permanente nella quale si possono ammirare modelli di computer che hanno fatto la storia. Il programma completo.

Ti potrebbe interessare anche: