I luoghi di Albert Einstein a Pavia

Forse non tutti sanno che Albert Einstein trascorse parte della sua giovinezza a Pavia.

Il padre Hermann, sul finire dell’Ottocento, avviò un’attività industriale proprio a Pavia.
L’Officina Einstein-Garrone fu una importante fabbrica elettro-tecnica che produceva dinamo e l’edificio lo si può ancora ammirare ancora oggi in Viale Partigiani.

Mentre i genitori erano a Pavia, il giovane Albert decise di lasciare la scuola tedesca di Monaco di Baviera, troppa rigida a sua detta. Simulò così un esaurimento nervoso e raggiunse la famiglia in Italia.

Albert trascorse a Pavia la primavera e l’estate del 1895 e ci tornò poi nei periodi di pausa universitaria. Amava fare lunghe corse in bicicletta in Oltrepo Pavese e bagni notturni nel Ticino.

La famiglia Einstein visse a Pavia presso Palazzo Cornazzani, in via Ugo Foscolo 11,  villa con portici e affreschi quattrocenteschi in cui nel 1808 era vissuto Ugo Foscolo. Qui l’allora 16enne Albert trascorse mesi gioiosi come ricorda nella sua biografia. C’è anche chi sostiene che Einstein avesse scritto proprio a Pavia la sua prima memoria scientifica.

Certo è che Albert Einstein a Pavia instaurò una bella amicizia con Ernestina Marangoni. I rapporti proseguirono durante gli anni e, dopo la guerra, nel 1946, Ernestina scrisse al vecchio amico ormai famoso chiedendogli di adoperarsi per la ricostruzione del ponte coperto di Pavia, danneggiato nel 1944 dai bombardamenti alleati.

Nella risposta, scritta in italiano e visibile al Museo di storia dell’Università, si avvertono il dolore e lo sdegno per le atrocità della guerra e delle persecuzioni antisemite che avevano colpito, in Italia, anche la sua famiglia.

La Fisica nucleare è ben presente a Pavia. Per chi non lo sapesse nel 1965 entrò in funzione un reattore nucleare presso il laboratorio di energia nucleare applicata dell’Università di Pavia. Fu un reattore nucleare a scopo di ricerca voluto dal prof. Rollier che viene utilizzato per vari tipi di sperimentazioni in particolare radiochimica e fisica nucleare.

Pavia, ai Musei Civici torna a suonare il pianoforte di Albert Einstein

Ti potrebbe interessare anche: