Giardino Alpino di Pietra Corva in Oltrepo, con fiori rari e rocce vulcaniche

C’è un luogo in Oltrepo che è un vero e proprio gioiellino naturalistico: si tratta del Giardino Alpino di Pietra Corva.

Ubicato nel comune di Romagnese (Pavia), a 950 metri di altitudine, sul versante del Monte Pietra di Corvo, il Giardino Alpino di Pietra Corva è caratterizzato da una roccia vulcanica nera e da sezioni di crosta oceanica chiamate Ofioloti, che permettono uno studio approfondito su come potesse essere l’Oltrepó Pavese milioni di anni fa.

Questo luogo costituisce un vero scrigno di biodiversità e, unitamente alla presenza di oltre 70 specie di uccelli, mammiferi, rettili, pesci e anfibi, altrettante di flora e almeno 80 specie di farfalle, rappresentano uno straordinario patrimonio naturale ora ufficialmente riconosciuto a livello europeo.

Il Giardino alpino di Pietra Corva fu aperto ufficialmente al pubblico nel 1967 con la finalità di conservare e adattare piante d’alta quota che egli stesso andava scoprendo attraverso viaggi ed escursioni botaniche effettuati non solo sulle Alpi ed Appennini ma anche su Pirenei, Carpazi, Caucaso sino all’Himalaya e Ande. Simbolo del giardino è la rara Meleagride minore detta anche Fritillaria montana.

Presso il Giardino Alpino di Pietra Corva è presente anche un bar-trattoria con possibilità di consumare piatti tipici.

Orari

L’apertura del parco è prevista dal 1 aprile al 30 settembre dalle 9,00 alle 12,00 e dalle 15,00 alle 19,00 (chiuso il lunedì).

Costo ingresso

L’ingresso è pagamento: 4 euri gli adulti, 2 euro i ragazzi sino a 14 anni. Gratuito per i bambini sino a 6 anni e over 65

Contatti

Per info su visite: +39 0382597865.

Ti potrebbe interessare anche: