Le 4 mostre da non perdere a Pavia

Le mostre a Pavia da non perdere a Pavia e dintorni:

EXIT di Marcella Milani

Dall’ 11 ottobre al 10 novembre, presso lo Spazio delle Arti Contemporanee del Broletto in Piazza Vittoria, sarà possibile visitare la mostra fotografica EXIT di Marcella Milani, dedicata alle più importanti strutture alberghiere abbandonate della Provincia di Pavia. All’interno del percorso-mostra saranno esposti anche numerosi documenti e oggetti originali legati alla vita alberghiera, in particolar modo allo storico Grand Hotel Terme di Salice Terme.

Otto artisti di livello nazionale e locale (Lady Be, Olinsky, Massimo Romani, Leonardo Santoli, Tommaso Chiappa, Plumcake, Iucu, Lele Picà) interpreteranno alcuni scatti di Marcella Milani per portare nuova “vita” all’interno delle mura degli ex hotel fotografati.

ORARI DI APERTURA
Orari: giovedì e venerdì 16-19 | sabato e domenica dalle 10 alle 19.

“Hokusai, Hiroshige, Utamaro. Capolavori dell’arte giapponese”

Dal 12 ottobre 2019 al 9 febbraio 2020, alle Scuderie del Castello Visconteo di Pavia, una mostra pone a confronto il fascino delle stampe giapponesi di autori quali Katsushika Hokusai (1760-1849), Utagawa Hiroshige (1797-1858) e Kitagawa Utamaro (1753-1806) con quelle di artisti quali Edouard Manet, Henri Toulouse Lautrec, Pierre Bonnard, Paul Gauguin, Camille Pissarro e altri. Circa 170 opere, provenienti dalla collezione d’arte asiatica della Johannesburg Art Gallery, a cui si aggiungono 29 stampe ukiyo-e di proprietà dei Musei Civici di Pavia, databili a prima del 1858, ed eseguite da quattro allievi di Utagawa Toyokuni, grande maestro della tecnica ukiyo-e nell’Epoca di Edo.

ORARI DI APERTURA
Dalle 9.00-19.00 (domenica chiuso)
BIGLIETTI
Intero: 12 euro, Ridotto: 10 euro (ragazzi dai 13 anni ai 18 anni, over 65, gruppi precostituiti di adulti min. 15 persone max. 30 persone). Ridotto Università di Pavia: 7 euro (riservato agli studenti dell’Università di Pavia che si presenteranno in biglietteria con il tesserino in corso di validità). Scuole e bambini: 5 euro (bambini dai 7 ai 12 anni). Audioguida inclusa nel prezzo.

Gratuito: possessori Abbonamento Musei Lombardia Milano, giornalisti muniti di tesserino dell’Ordine dei Giornalisti con il bollino dell’anno in corso, accompagnatori gruppo adulti (uno per gruppo). Accompagnatori scolaresche (due per gruppo), bambini under 6 anni, visitatori disabili muniti di certificazione attestante un’invalidità superiore al 74%, accompagnatore del visitatore disabile (solo in caso di non autosufficienza).

Il paesaggio geometrico italiano di origine Romana

Dal 19 settembre al 19 ottobre, presso la Biblioteca Universitaria di Pavia, in Strada Nuova, la mostra a cura di Pierluigi Tozzi dedicata ai Romani, su come pensarono e sperimentarono il rapporto città-territorio come il nesso fondamentale organico necessario per il funzionamento e la vita delle due componenti.

ORARI DI APERTURA
Dal martedì al venerdì 10.00-13.00/14.00-18.00 Sabato, domenica e festivi 10.00 – 19.00 (la biglietteria chiude un’ora prima).
BIGLIETTI
Ingresso libero.

L’acqua che tocchi… Leonardo, anima e materia

Dal 12 ottobre al 12 gennaio 2010, nella restaurata cripta romanica della cattedrale che ospita il museo diocesano, oltre 50 opere a sottolineare quale grande risorsa abbiano rappresentato nei secoli i corsi d’acqua per il territorio pavese: antiche pergamene, mappe, trattati, il modello delle Conche del Naviglio (mai esposto prima), si alternano ai dipinti di Francesco Trecourt, Pompeo Mariani, Riccardo Pellegrini, Ezechiele Acerbi e alle vivide immagini fotografiche di Guglielmo Chiolini che ci restituiscono la centrale importanze dell’acqua, grande ed eterna decoratrice della terra.

ORARI DI APERTURA
Il sabato e la domenica dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 19 (in dicembre, orario continuato 10-19) e dalle 15 alle 17 il giovedì e venerdì. Info e prenotazioni: prenotazionimostra@fondazionepv.it

Ti potrebbe interessare anche: