Palio di Vigevano: giochi e cortei per un grande evento rinascimentale

Il 13 e 14 ottobre 2018, si fa un salto nel tempo con il Palio di Vigevano.

Dal 1981, il secondo weekend di ottobre, si festeggia il patrono della città, con la tradizionale gara tra contrade. Ogni anno la rievocazione storica vigevanese è cresciuta sempre di più, grazie al fascino della ricostruzione del Borgo Rinascimentale, del suggestivo Corteo Storico e degli avvincenti Giochi.
Il programma del Palio di Vigevano:

Venerdì 12 ottobre

Dalle ore 20.45, dal sagrato del Duomo ci sarà la Fiaccolata con le dodici contrade verso la Chiesa di San Pietro Martire per omaggiare il Beato con il dono del cero.

Sabato 13 ottobre

Dalle ore 16.00 di la Piazza Ducale comincerà ad animarsi e a riempirsi di festeggiamenti e spettacoli. Saranno presenti gruppi storici: i Musici e Alfieri dell’Onda Sforzesca con rulli di tamburi e abilissimi sbandieratori di ogni età , Il Biancofiore con danze rinascimentali e Aurora Noctis con stravaganti giocolieri.

Al termine dello spettacolo i gruppi percorreranno Via del Popolo per andare ad aprire simbolicamente le porte del castello al pubblico.
Si potranno incontrare le arti degli scultori, cercatori d’oro, pittori, sarti, calzolai, fabbri, armaioli, lanaioli, arazzieri e da loro si potranno apprendere i segreti del mestiere partecipando alle loro attività di bottega. Ci saranno pescatori, cacciatori, allevatori, contadini e vignaioli, mugnai e fornai che serviranno i pasti alla Locanda del Castello. 

Gli Arcieri di Griona offriranno dimostrazione dell’arte del tiro con l’arco storico e daranno la possibilità ai più coraggiosi di cimentarsi.

Nel corso del pomeriggio si alterneranno quindi, tra il cortile del Castello e la Piazza Ducale, spettacoli di bandiere, giocoleria, cavalli, combattimenti, danza e musica.
Durante tutta la manifestazione sarà possibile gustare sia succulenti pietanze calde come la zuppa di ceci, la pasta con ragù bianco, le frittelle di mele, il pollo dorato e i pesciolini fritti sia marmellate, vini speziati, torte salate e biscotti.

Alle ore 21.00 prenderà vita in Piazza Ducale il Corteo notturno che risalirà lungo Via del Popolo per raggiungere il Cortile del Castello, dove, dalle 21.30 inizierà il tanto atteso spettacolo de “LA NOTTE SFORZESCA”: una notte di magia tra musici, bandieri, combattimenti, danza e meravigliosi giochi di fuoco.

Domenica 14 ottobre

A partire dalle ore 10.00, le porte del Castello di apriranno nuovamente per permettere la visita del Borgo Rinascimentale. Durante tutta la mattinata, si susseguiranno innumerevoli spettacoli sia in Piazza Ducale sia all’interno del Cortile del Castello. Al fianco dei nostri gruppi storici, vedremo anche le giostre delle dame e dei cavalieri del Circolo Ippico El Sueno de Verano.
Alle 10.45 in San Pietro martire avrà luogo il Solenne Pontificale in onore del Beato Matteo Carreri presieduto dal Vescovo, S.E. Monsignor Maurizio Gervasoni.
Dalle 12.30 alle 15.00 sarà nuovamente possibile cibarsi delle pietanze proposte dalla Contrade per immergersi ancora meglio nello spirito della manifestazione.
Alle 15.30 i numerosi figuranti daranno il via al maestoso corteo storico. Il corteo percorrerà le vie del centro per far ritorno in Castello dove il principe Galeazzo Maria Sforza, darà inizio ai Giochi Palio di Vigevano.

Da tradizione ci sarà la benedizione alle contrade e ai dodici stendardi da parte del Parroco della Contrada di San Crispino e Crispiniano, vincitrice del Palio delle Contrade 2017. Il cencio dipinto, come ogni anno, da un artista locale verrà consegnato a fine manifestazione alla contrada vincitrice.

Lunedì 15 ottobre

C’è ancora un impegno importantissimo alle ore 18.30 presso San Pietro Martire si celebrerà la S. Messa di Ringraziamento al Beato Matteo Carreri con la particolare partecipazione della contrada vincitrice del cencio.

COSA VEDERE A VIGEVANO: UNA GIORNATA IN CENTRO

Ti potrebbe interessare anche:



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *