Pavia, al San Matteo si cura il Coronavirus con il plasma dei pazienti guariti

L’agenzia di stampa Ansa rende noto che, al San Matteo di Pavia, alcuni malati hanno già ricevuto il plasma di pazienti guariti dal Coronavirus che quindi hanno sviluppato gli anticorpi.

E’ così entrata nel vivo al Policlinico di Pavia la sperimentazione della plasmaterapia. Il protocollo è stato predisposto dal servizio di immunoematologia e medicina trasfusionale del San Matteo, in collaborazione con altre strutture come l’Ats di Mantova. I primi due a donare sono stati i medici di Pieve Porto Morone (Pavia), marito e moglie, primi casi di contagio da Covid-19 in provincia di Pavia.

“La plasmaterapia, che prevede l’utilizzo del sangue dei pazienti guariti da coronavirus, sta garantendo risultati positivi soprattutto nella cura dei malati più gravi”. A sostenerlo la delegazione di medici cinesi che nei giorni scorsi era in Lombardia e che aveva fatto visita anche al San Matteo.

In passato questa tecnica è stata usata anche per la cura della Sars e dell’Ebola.

Ti potrebbe interessare anche: