Pavia, la lectio magistralis di Vittorio Sgarbi su Leonardo

Mercoledì 19 febbraio 2020, il Comune di Pavia promuove un evento d’eccezione presso l’Aula Magna dell’Università di Pavia: una lectio magistralis di Vittorio Sgarbi.

Sgarbi sarà a Pavia per presentare il suo nuovo libro “Leonardo. Il genio dell’imperfezione”, dato alle stampe nell’anno del Cinquecentenario dalla morte di Leonardo da Vinci.

La lectio magistralis nella prestigiosa Aula Magna dell’Università si colloca all’interno delle numerose iniziative dal Comune di Pavia, in occasione dell’anno dedicato al grande artista del Rinascimento.

L’incontro prevede un intervento di Sgarbi sulla bellezza e sul decoro della città di Pavia e la sua presentazione del libro “Leonardo. Il genio dell’imperfezione” (La nave di Teseo). Nella pubblicazione lo scrittore e critico d’arte si sofferma su un aspetto inedito, l’imperfezione di Leonardo, quell’imperfezione che fa parte della natura del genio, sempre insoddisfatta e sempre in divenire.

Lasciando parlare l’autore: “Perché sentiamo Leonardo così vicino e così presente? Perché è un artista imperfetto. La sua indubbia genialità lo rende diverso da chiunque altro, però la sua è una diversità che non comporta lontananza e distacco. È vicino a noi, prossimo agli uomini che non sono geni assoluti, perché il suo è un continuo tentativo di capire il mondo, sperimentando.

Leonardo è stato ogni cosa: scrittore, architetto, scultore, pittore; ma sebbene di lui vi siano immagini innumerevoli, non si conoscono i suoi progetti architettonici e le sue sculture. In lui il tentativo è stato sempre più forte della realizzazione delle cose. La pittura è il momento più pieno di questa carriera incompleta, frammentaria e divisa, che lo rende così vicino alla sensibilità contemporanea.

L’artista ha un’anima che vive nell’estensione di sé che è il suo dipinto, così il pensiero di Leonardo vive nella sua opera, che si proietta in un tempo che supera il nostro. Il desiderio che motiva Leonardo, più di ogni altro artista, è il tentativo di superare il confine del tempo, superare la morte: è entrare nella dimensione dell’immortalità. Ecco perché ascoltiamo le sue parole: perché Leonardo è vivo.”

Vittorio Sgarbi ripercorre la vita e le opere di Leonardo, collocandole nel contesto artistico in cui è cresciuto e tracciando il percorso del genio rinascimentale che arriva fino a Duchamp, fino a Dalì e fino a noi.

Durante la serata verrà proiettato un video realizzato in occasione della mostra “Looking for Monna Lisa”, la mostra diffusa e immersiva che sarà possibile visitare a Pavia fino al 29 marzo 2020.

DOVE | QUANDO

Aula Magna, Università degli Studi di Pavia, Piazza Leonardo Da Vinci, 12 | 19 Febbraio 2020, ore 18.00

BIGLIETTI

Per partecipare all’evento non è prevista prenotazione, l’ingresso è libero.

Ti potrebbe interessare anche: