Stefano Bressani, il nuovo progetto espositivo della mostra Picasso ReLoaded

E’ stato inaugurato oggi, 2 marzo 2021, il nuovo progetto espositivo di Stefano Bressani in Corso Cavour 6/b a Pavia

In questa sede, la mostra Picasso ReLoaded, già curata da Robert Phillips, accorpa e rielabora due progetti: le fotografie di SB Portraits – stampe fine art in formato “cartolina”, un layout originale di photoSHOWalle l’esposizione delle Opere (Sculture Vestite) fruibile in una inedita forma di visita immersiva, realizzata in collaborazione con AYR360.

La nuova edizione di SB Portraits include 66 ritratti dell’artista realizzati da maestri della fotografia internazionali, tra cui Gianni Berengo Gardin, Giovanni Gastel, Maurizio Galimberti, Piero Gemelli, Nino Migliori e Douglas Kirkland. L’introduzione all’opera è del critico Roberto Mutti; Scatti ed interpretazioni che nella situazione espositiva tradizionale sono proposte in pezzi unici su stampa museale fine Art.

Le 27 opere “Sculture Vestite”, in occasione di questo evento, sono momentaneamente ospitate nell’atelier dell’artista in attesa di una nuova tappa museale. Il pubblico le potrà visitare grazie all’inedita opzione tecnologica e comunicativa, con l’aggiunta della terza dimensione all’esperienza della visita: nell’idea di Bressani, non saranno più le persone ad andare a trovare le opere alla mostra, ma la mostra ad andare incontro alle persone, in strada, nelle loro case.

Parte essenziale di questa esperienza è quindi la partecipazione di AYR360, media agency specializzata nella creazione di contenuti multimediali, già partner di alcune performance dell’artista; per citarne una, l’evento di presentazione di un’opera di Bressani, ospite nella collezione permanente di Spazio Thetis a Venezia, nell’Arsenale Novissimo, in concomitanza con il Salone Nautico.

AYR360 renderà la mostra una vera esperienza, mediante l’accesso ad uno speciale contributo digitale. Parte di questi contenuti saranno visibili in un video dalla vetrina di via Cavour, contestualmente alla mostra; ma AYR360 condurrà i visitatori sin dentro il laboratorio e atelier di Stefano Bressani, guidati l’artista stesso. Accendendo video tramite il QR code posto in vetrina, il pubblico potrà vivere questa esperienza inedita, viaggiando liberamente sul “Pianeta delle Stoffe”, spostandosi nello spazio a 360 gradi, apprezzando le opere nella loro profondità e tridimensionalità, semplicemente indossando un visore (Oculus, Cardboard VR etc), utilizzando uno smartphone o dal pc desktop.

“Le persone che vedono le mie Opere non le possono toccare ma le devono vivere. – afferma Stefano BressaniVivere una esperienza durante una mostra significa essere avvolti dai tuoi stessi sensi e portare nel tuo ricordo un racconto, che ti viene descritto e che poi elabori secondo quella che è la tua sensibilità. In foto la mia
materia non da la giusta suggestione come accade invece dal vivo. Potersi muovere nello spazio virtuale ti
regala invece la consapevolezza di tutto quello che la fotografia del catalogo toglie al mio romanticismo. Si
parla di spazio e di esperienza immersiva, il mondo a 360° dentro una scatola, così almeno era all’inizio, oggi
invece mancano solo gli stessi profumi e poco altro per confondere provenienza e destinazione”

Scopo di queste visite realizzate con il rover museale “HED” progettato da AYR360, unico esempio in Italia, è rendere fruibili gli spazi dell’arte e della cultura; in particolare, dando al pubblico la possibilità di vivere un’esperienza esclusiva, verso spazi fisicamente inaccessibili o geograficamente distanti, accostandosi a visite inedite, approfondimenti, contenuti digitali studiati e realizzati su misura.

PhotoSHOWall è un progetto di Davide Tremolada Intraversato prodotto a Pavia da MTP arredamenti, utilizzando pannelli in MDF di legno riciclato.

DOVE | QUANDO

Corso Cavour 6/b a Pavia | Attraverso la grande vetrina dello spazio, in questa modalità, la mostra sarà sempre “aperta” e visibile al pubblico dalla strada, fino al 25 marzo 2021.

Ti potrebbe interessare anche: