Focolaio di variante Covid in provincia di Pavia, Mede in zona rossa

 C’è anche Mede, comune sito in provincia di Pavia, tra quelli che sono stati inseriti in zona rossa a partire dalle ore 18.00 di mercoledì 17 febbraio. La decisione è stata presa in serata dal Presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, che ha firmato una specifica ordinanza indicando come zone rosse anche i paesi di Bollate (MI), Viggiù (VA) e Castrezzato (BS). L’ordinanza resterà in vigore fino a mercoledì 24 febbraio.

In particolare nel paese della Lomellina (circa seimila abitanti) nei giorni scorsi c’era stata a una impennata di contagi da Covid in breve tempo, 40 in quattro giorni, senza apparenti collegamenti, con il sospetto che a causarli sia stata una variante.

La motivazione della zona rossa è legata, si legge in un comunicato messo dalla Regione, ”in relazione all’insorgere di cluster di contagio, legati alla diffusione di varianti del virus”. L’ordinanza prevede che nei quattro comuni lombardi ”verranno applicate le disposizioni previste nella cosiddetta ‘fascia rossa’, già osservate poche settimane fa sull’intero territorio regionale”.

Inoltre con l’ordinanza si dispone che le attività scolastiche e didattiche di tutte le classi delle scuole primarie e secondarie in questi comuni si svolgano esclusivamente con modalità a distanza. Tale sospensione riguarda anche asili nidi e scuole materne.

Ti potrebbe interessare anche: