Al Vinitaly un omaggio a Lino Maga e al suo Barbacarlo, mito dell’enologia italiana

Sarà presentato in anteprima a Vinitaly 2022, il docufilm “Maga Lino. Un contadino. Una terra. Il coraggio”.

Si tratta di un omaggio a Lino Maga, il vignaiolo del vino Barbacarlo, scomparso ad inizio 2022, nella sua città di Broni (Pavia), all’età di 90 anni. Il prodotto editoriale è un tributo ad un produttore che ha fatto epoca, che ha segnato la storia della viticoltura italiana ed oltrepadana in particolare.

Grazie alla sua ostinata e positiva convinzione di fare qualità è diventato negli anni (quella del 2021 è stata la sua 84esima vendemmia) un simbolo per il mondo del vino, uno dei protagonisti assoluti della viticoltura del Bel Paese.

Il suo Barbacarlo è oggi assurto a mito dell’enologia italiana: mai uguale a sé stesso, coerente con l’annata e in continua evoluzione in bottiglia. Un rosso controcorrente e libero. Proprio come Maga Lino, come amava presentarsi.

Al di là della retorica e del romanticismo, “Qui c’è un patrimonio da salvare, le terre dei nostri avi, fa male vederle abbandonate”, diceva Lino. La sua testimonianza è preziosa, perché dimostra che un Oltrepò diverso è possibile, anche se sempre più difficile, incartato, azzoppato e buttato via dalla burocrazia.

La produzione del docufilm è firmata da Il Quattro – Studio di Idee, società di Stefano Calvi giornalista che da anni di occupa di enogastronomia,  con la regia di Ermanno Bidone, visual storyteller con all’attivo diversi progetti a livello internazionale e la collaborazione tecnica della società Storytells di Massimiliano Serra.

La presentazione si terrà il 13 aprile 2022, alle ore 10.30, presso il padiglione Mipaaf in occasione del prossimo Vinitaly alla presenza del sottosegretario al Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali, Gian Marco Centinaio.

Ti potrebbe interessare anche: