Capodanno 2020 a Pavia: vietati botti, mortaretti e fuochi d’artificio

Pavia si prepara alla lunga notte per salutare l’anno che se ne va e brindare al 2020 tra appuntamenti tradizionali, spettacoli e musica con un occhio alla sicurezza e divieti sui botti di Capodanno.

Si ricorda che il “Regolamento di Polizia Urbana per il decoro della Città e la Sicurezza dei Cittadini” all’Art. 57 “Accensione di polveri, liquidi infiammabili, fuochi artificiali e fuochi in genere” recita:

“Salvo quanto previsto dalle norme vigenti, nell’ambito dell’abitato nessuno può, senza autorizzazione di Pubblica Sicurezza rilasciata dall’Autorità competente, accendere polveri o liquidi infiammabili, fuochi artificiali, falò e simili o fare spari in qualsiasi modo o con qualunque arma”.

A Pavia è vietato sparare i botti di Capodanno.

Le misure hanno una doppia valenza: antismog, da una parte, e per proteggere gli animali che rischiano di essere colti da panico e terrore durante la notte di Capodanno. Senza dimenticare i feriti che ogni anno provoca l’uso improprio dei fuochi d’artificio. 

Chi non rispetta il divieto, e verrà colto in flagranza, verrà sanzionato. I verbali potranno essere salati, anche 500 euro.

Ti potrebbe interessare anche:



Un pensiero riguardo “Capodanno 2020 a Pavia: vietati botti, mortaretti e fuochi d’artificio

  • 18 Dicembre 2019 in 16:29
    Permalink

    Bene, benissimo, speriamo che sia vero

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *