Il fascino delle cicogne a Pavia: dove è possibile ammirarle

La cicogna è un uccello affascinante: pensate che la sua apertura alare può superare i due metri.
La natura regala anche nel nostro territorio delle belle emozioni come il volo delle cicogne. Non è raro vederle volteggiare sopra le nostre teste oppure appollaiate sui loro immensi nidi.

Il suo piumaggio è inconfondibile: bianco e nero, con quest’ultimo colore limitato alle penne remiganti. Ha zampe e becco rossi negli adulti.

La cicogna è un esempio unico di fedeltà coniugale. Le coppie sono monogame e spesso si mantengono per più stagioni riproduttive occupando ogni anno lo stesso nido, che diventa progressivamente sempre più voluminoso.

La leggenda sulle cicogne

La cicogna bianca è considerata simbolo di fortuna e prosperità già dall’antichità. La leggenda secondo cui porterebbe i bambini nelle case, tenendoli in un fagottino poi fatto calare nei comignoli, è nata nei Paesi nordici. In quelle zone, anche in primavera, quando il numero delle nascite era maggiore, i camini restano accesi a lungo nelle case dove c’era un neonato e le cicogne, che proprio in quel periodo tornano in Europa dai Paesi africani, approfittano del tepore in uscita dai comignoli per farci il nido.

Dove è possibile vedere le cicogne a Pavia

Nel nostro territorio la presenza di cicogne nidificanti sono sempre più numerose. Queste colonie stanziali di cicogne inducono i soggetti selvatici, impegnati nella migrazione, a fermarsi e, nella maggior parte dei casi, a nidificare e riprodursi.

A Zerbolò presso il Centro Parco Cascina Venara ci sono ben 21 coppie di cicogne nidificanti. Qui l’Associazione ”A passo d’ Ali” è impegnata nella tutela della colonia stanziale di cicogne e organizza periodicamente visite guidate. L’ultimo mese sono nati circa 60 piccoli di cicogna.

Anche presso l’Oasi di Sant Alessio è possibile osservare da vicino questi splendidi volatili.