Garlasco, i Vigili donano ad AGAL il risarcimento dopo una denuncia per calunnia

Trasformare un risarcimento danni in un gesto di grande generosità a sostegno dei piccoli malati oncoematologici.

È quello che ha fatto la Polizia Locale di Garlasco (Pavia) che ha scelto di destinare ad AGAL – Associazione Genitori e Amici del Bambino Leucemico la somma ottenuta in seguito a una denuncia per calunnia su Facebook nei loro confronti. Unendo a questa il frutto di una colletta tra il personale e il contributo di alcuni imprenditori locali, il comando è riuscito a raggiungere la cifra complessiva di 1100 euro.

La piccola cerimonia di consegna della donazione si è tenuta a Casa Mirabello, una delle strutture sul territorio pavese dove AGAL accoglie gratuitamente i bambini che con le loro famiglie arrivano da altre regioni o Paesi per sottoporsi a cure e trattamenti presso la Clinica di Oncoematologia Pediatrica del Policlinico San Matteo di Pavia, e che non possono permettersi un alloggio per i lunghi periodi di degenza.

Il comandante dei vigili urbani di Garlasco Carlo Viola, accompagnato dall’agente Alberto Resegotti, ha incontrato la presidente dell’associazione Clara Baggi e alcune delle famiglie ospiti a Casa Mirabello il 20 gennaio, giorno in cui ricorre San Sebastiano, patrono della polizia metropolitana.
“Siamo felici di poter contribuire alle attività di AGAL e continueremo a farlo anche in futuro – ha affermato il comandante Viola – Il nostro intento è quello di celebrare ogni anno il patrono del nostro corpo di polizia proprio con una donazione a questa associazione.”

“Ringraziamo di cuore la Polizia Locale di Garlasco e tutti coloro che hanno contribuito a questa donazione – ha aggiunto Clara Baggi – Un gesto di generosità non scontato che ci aiuterà nel nostro impegno di essere sempre accanto ai nostri piccoli ospiti e alle loro famiglie.”

Come fare una donazione ad AGAL

Ti potrebbe interessare anche: