Da Pordenone a Pavia, in gommone per le antiche vie d’acqua

Nel quarantennale della fondazione dell’associazione Gommonauti pordenonesi, a distanza di quattordici anni dalla precedente edizione (2005) e in virtù della recente inaugurazione sul fiume Po della nuova conca di Isola Serafini (PC), importante opera di ingegneria idraulica del suo genere mai realizzata in Italia, dal 25 al 28 aprile 2019 verrà organizzata ”La 500 miglia 2.0”.

Obiettivo è far conoscere le numerose opportunità offerte dal turismo fluviale attraverso lo straordinario patrimonio di acque interne delle nostre regioni. Promuovere il recupero e la valorizzazione affinché il nostro sistema idroviario possa concorrere con quelli dell’Europa centro settentrionale che richiamano annualmente milioni di turisti.

Ben mille chilometri in gommone per le antiche vie d’acqua da Pordenone a Pavia e ritorno.

La creazione nel Nord Italia di questa offerta turistica, favorirebbe una sinergia col territorio, con importanti ricadute sul piano economico ed occupazionale.  Richiede d’altro canto un impegno trasversale ed importanti investimenti necessari a creare le infrastrutture adeguate lungo i corsi dei fiumi e dei punti di attracco.

La scelta è caduta sulla città di Pavia in quanto essa costituisce un importante snodo idroviario che porta, attraverso il fiume Po, da un lato verso Torino e dall’altro a Milano con i suoi Navigli, al Ticino e al Lago Maggiore fino alla città di Locarno in Svizzera.