Cosa vedere in Oltrepo Pavese: borghi e castelli

Borghi medievali, castelli, natura e buon vino: tutto questo è l’Oltrepo Pavese

L’Oltrepo  Pavese è la meta ideale per  una gita del weekend.
Vi proponiamo una lista dei migliori borghi assolutamente da non perdere.

Cosa vedere in Oltrepo Pavese:

Fortunago

Fortunago è un piccolo paese d’altri tempi arroccato sulle colline dell’Oltrepo Pavese.
Dalla parte alta del paese si può godere di uno splendido spettacolo su tutto il territorio circostante.
Principali punti d’interesse sono la chiesa e il palazzo comunale, ma ciò che gli ha conferito la qualifica di “Borghi più belli d’Italia” è l’atmosfera magica che si respira.
Forse non tutti sanno che a Fortunago sono state girate alcune scene de “Il Capitale Umano” di Paolo Virzì.

Costa Cavalieri

A 2km da Fortunago si trova Costa Cavalieri, una minuscola frazione.
Per darvi un’idea, ci sono centosedici abitanti, dei quali sessantadue sono maschi e i restanti cinquantaquattro femmine.
Segnaliamo una bellissima iniziativa che si svolge in estate: nel locale del paese, il “Giardino d’Estate”, si esibiscono le migliori orchestre da ballo. Gli appassionati del ballo liscio o i semplici curiosi, possono trascorrere serate in allegria.

Castello di Stefanago

L’alta torre medioevale in pietra arenaria è ciò che colpisce subito quando si arriva al Castello di Stefanago. La vista da quassù è bellissima, uno dei migliori panorami dell’Oltrepo Pavese.
Presso la Cantina del Castello è possibile fare una degustazione di salumi, formaggi, dolci e vini del territorio.

Zavattarello

Zavattarello è un piccolo borgo medievale dell’Oltrepò Pavese nell’Alta Val Tidone.
Insieme a Fortunago, il paese rientra nel circuito dei “Borghi più belli d’Italia”
Con una bella passeggiata dal centro del paese, si raggiunge il famoso Castello Dal Verme, sulla cima della collina.
E’ possibile fare una visita guidata all’interno alla scoperta del fantasma di Pietro dal Verme.

Se a questo punto s’è fatta ora di pranzo

Vi consigliamo i migliori ristoranti dove mangiare in Oltrepo Pavese.

Proseguiamo con il tour in Oltrepo

Varzi

Varzi è un grazioso borgo ubicato al centro della Valle Staffora.
Meritano sicuramente una visita il Castello dei Malaspina, trasformato oggi in residenza, la chiesa romanica dei Cappuccini, la parrocchia di San Germano e le torri.
A Varzi nasce un’eccellenza dell’Oltrepo Pavese: il salame di Varzi DOP.
Se siete fortunati, perchè non sono sempre aperte, è l’occasione giusta per visitare una delle tante cantine adibite alla stagionatura dei salami.
Da qua passa l’antica Via del Sale, ancora percorribile fino a Genova.

Golferenzo

Golferenzo è un piccolo paese dell’Oltrepo Pavese, così piccolo che vi abitano solo 212 persone.
Da visitare: la Chiesa Parrocchiale dedicata a San Nicolò, i resti del Castello e l’antico borgo medievale
Dai suoi vigneti circostanti, nascondono vini pregiati: il pinot nero, il Riesling e il moscato.
Di fianco alla chiesa parrocchiale si trova il Museo del Cavatappi: l’esposizione raccoglie oltre 200 tipi di cavatappi che coprono un arco temporale di 300 anni.

San Ponzo

San Ponzo è un minuscolo villaggio di origine medievale.
Le vie sono strettissima e, le case in pietra, sono addossate le une sulle altre. Sembra quasi di trovarsi in un paese di montagna.
Dal borgo di San Ponzo si arriva alle Grotte di San Ponzo con una bella passeggiata di circa un’ora tra i boschi.
Il sentiero è attrezzato quindi ideale per un pic-nic.

Eremo di Sant’Alberto di Butrio

Vicino a Ponte Nizza si trova in questo luogo magico di preghiera dalle origini antichissime.
Questo monastero si trova o in posizione isolata su un poderoso costone roccioso a quasi 700 m di quota. Dalla terrazza esterna si gode di una splendida vista su tutta la pianura padana.
Poco più in basso si arriva in pochi minuti alla grotta del Santo.
Attualmente vi abitano solo sei frati che producono articoli naturali come miele, elisir, creme e caramelle. E’ possibile acquistarli presso un grazioso negozietto.

Castello di Oramala

A soli 3 chilometri dall’Eremo di trova lo splendido Castello Di Oramala.
Il castello fu la prima dimora della famiglia Malaspina, poi fu abbandonato dal ‘600 agli anni 80 del secolo scorso, finchè non venne comprato e restaurato dai fratelli Panigazzi.
E’ possibile vedere ancora il pozzo che pesca acqua a pochi metri di profondità e un tunnel sotterraneo che si dirama verso Varzi come via di fuga.
Bellissima la vista dall’alto della Torre;
Orario visite: il Castello di Oramala è aperto indicativamente ogni domenica pomeriggio da Giugno a metà Ottobre.
I percorsi all’interno del castello hanno luogo ogni ora, alle 14 – 15 – 16 – 17, e hanno la durata di circa un’ora.
Costo: il costo del percorso è di 6 euro a persona (18+), ridotto (3 euro).

A piedi del Castello si trova un piccolo borgo che ha fatto parte del circuito de “I borghi più belli d’Italia”.

Fortunago - Fonte Web
Fortunago - Fonte Web
« 1 of 9 »